Attrezzatura per iniziare a fare video su YouTube

Attrezzatura per iniziare a fare video su YouTube

Se hai deciso di aprire il tuo canale YouTube e vuoi realizzare filmati a regola d’arte, ti sarai già reso conto che originalità e fantasia non bastano: servono anche mezzi adeguati. In questo articolo ti spiegherò quale sia la migliore attrezzatura per fare video su YouTube, parlando sia degli strumenti fondamentali (come la fotocamera) che di alcuni accessori ai quali forse non avevi ancora pensato.

Fotocamera per fare video su Youtube

Il componente più importante dell’attrezzatura per fare video su YouTube è sicuramente quello impiegato proprio per la registrazione dei filmati.

Se hai un budget molto basso, avrai forse pensato di utilizzare a questo scopo il tuo smartphone, e se hai un dispositivo di buona qualità potresti anche ottenere risultati sufficienti.

Ad oggi, comunque, si preferisce normalmente utilizzare una fotocamera digitale per fare video su YouTube, ricorrendo in particolare a due tipologie: mirrorless e reflex. Il motivo è presto spiegato: queste fotocamere hanno un sensore molto più grande rispetto a quello dei telefonini, il che si traduce in una qualità d’immagine nettamente superiore, soprattutto quando la luce scarseggia.

Inoltre, potrai scegliere quale obiettivo associare a queste fotocamere ed utilizzare, di volta in volta, quello più adatto alla situazione specifica. Avendo il pieno controllo del diaframma e della focale, potrai infine gestire a tuo piacimento la messa a fuoco e la profondità di campo.

In ogni caso, non tutte le fotocamere ad obiettivo intercambiabile costituiscono una buona attrezzatura per fare video su YouTube: vediamo le principali caratteristiche da considerare.

Innanzitutto, per ottenere filmati di alta qualità, dovrai scegliere una fotocamera che registri in formato Full HD oppure in 4K.

Sono da preferire i modelli che prevedono un display articolato, che possa essere quantomeno ribaltato di 180°, in modo da poter visualizzare te stesso mentre registri.

Importante è che la fotocamera disponga di un ingresso per collegare il microfono esterno (del quale parlerò più avanti).

Un ottimo modello che risponde a tutte queste caratteristiche è la riuscitissima mirrorless Canon M50 che, con un adattatore, può essere associata ad un’infinità di obiettivi EF (in aggiunta a quelli dedicati al sistema mirrorless).

Se però hai un budget più basso a disposizione (e sei disposto a rinunciare al 4K), potresti orientarti verso modelli meno recenti, come la mirrorless Sony Alpha 6000 oppure la reflex Canon EOS 750D.

Treppiedi

Proseguiamo con i consigli sull’attrezzatura per fare video su YouTube parlando di uno strumento tanto importante quanto (spesso) trascurato: il treppiedi.

Che tu abbia scelto di registrare i tuoi filmati con lo smartphone o con una fotocamera digitale, avrai bisogno di un supporto stabile sul quale posizionare il dispositivo durante le riprese.

L’acquisto del cavalletto, deve tenere conto innanzitutto del peso complessivo dell’attrezzatura da sostenere.

Se giri i video con lo smartphone, la scelta è sicuramente più semplice e più economica: i telefonini hanno infatti un peso molto contenuto e non necessitano quindi di treppiedi troppo sofisticati.

Esistono tantissimi modelli pensati appositamente per i cellulari: ti consiglio di evitare quelli “da tavolo” e comprarne piuttosto uno con un’altezza massima molto elevata, in modo da non avere alcun vincolo nella scelta del punto di ripresa.

Se utilizzerai una fotocamera reflex o mirrorless, avrai invece bisogno di un treppiedi più robusto.

Verosimilmente, comunque, avrai optato per una fotocamera entry-level, il cui peso, comprensivo di obiettivo, non dovrebbe essere superiore ai 600-800 grammi circa. Di conseguenza, un treppiedi amatoriale sarà più che sufficiente.

Assicurati sempre di scegliere un prodotto di buona qualità, evitando assolutamente i leggerissimi cavalletti di plastica spesso in vendita a pochi euro nelle bancarelle. D’altronde, dalla stabilità del treppiedi dipende sia la sicurezza dell’attrezzatura che la professionalità dei tuoi video!

Quando si parla di treppiedi, un marchio italiano di riferimento (famoso in tutto il mondo), è Manfrotto, che propone modelli un po’ per ogni esigenza.

Se la tua attrezzatura è molto leggera (non più di 800-1000grammi) e pensi di riprendere solo in interni (senza vento, insomma) potresti orientarti verso la linea Manfrotto Compact.

Se invece la tua attrezzatura per fare video su YouTube è più pesante (ma scatti comunque in situazioni controllate), ti consiglio di prendere in considerazione la linea Manfrotto BeFree. Una soluzione più professionale potrebbe essere il Manfrotto 055 associato ad una buona testa.

In ogni caso controlla sempre, nella scheda tecnica del treppiedi, quale sia la sua portata massima dichiarata, e fa’ in modo che sia almeno doppia rispetto al peso della tua attrezzatura!

Microfono esterno

La registrazione dell’audio è un aspetto talvolta un po’ sottovalutato. Eppure, la qualità del suono è tanto importante quanto quella del video, ed un audio poco curato può incidere parecchio sulla professionalità del lavoro.

Per questo motivo, il microfono riveste un ruolo di primo piano quando si sceglie l’attrezzatura per fare video su YouTube.

Le moderne fotocamere digitali, come abbiamo visto, permettono di riprendere ottimi video, ma quando si parla di audio, lasciano molto a desiderare. Il piccolo microfono integrato nella macchina dovrebbe essere utilizzato solo a livello amatoriale o, al più, per sincronizzare l’audio registrato separatamente.

Pertanto, sarà necessario comprare un microfono esterno da collegare alla fotocamera. Esistono principalmente tre tipologie di microfoni: gli Shotgun, i Lavalier e i classici “Gelati”. Queste ultime due categorie, comunque, non sono molto adatte ai video per YouTube, salvo casi eccezionali (come ad esempio le interviste).

Gli Shotgun rappresentano probabilmente i migliori microfoni da affiancare ad una fotocamera per fare video su YouTube. Questi strumenti possono essere posizionati proprio sopra la fotocamera e collegati ad essa per mezzo di un semplice cavo.

Un modello dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, adatto a chi è agli inizi ed ha un budget limitato, è il Rode VideoMicro, molto discreto e dalle dimensioni estremamente contenute.

Se cerchi invece un prodotto più professionale, ti consiglio il suo “fratello maggiore”, il Rode VideoMic Pro.

Illuminazione

Un ambito al quale guardare con un occhio di riguardo, quando si sceglie l’attrezzatura per fare video su YouTube, è l’illuminazione.

Così come avviene in fotografia, anche nella ripresa di filmati la qualità della luce rappresenta spesso quell’elemento che può fare la differenza fra un risultato amatoriale ed uno professionale.

Il setup ideale per un video prevedrebbe la presenza di tre luci. È sempre presente la cosiddetta “key light”, la luce principale, che deve illuminare il soggetto. Sul lato opposto si posiziona la “fill light” (meno intensa), che schiarirà le ombre prodotte dalla luce principale.

Inoltre, si utilizza spesso un’apposita luce per illuminare lo sfondo e/o una che illumini il soggetto da dietro, così da farne risaltare i contorni (non a caso è indicata come “hair light” o “back light”).

Raramente le luci vengono utilizzate “nude”: più spesso, per ottenere un’illuminazione più morbida, vi si applica un softbox, il cui scopo è proprio quello di rendere la luce più avvolgente e le ombre meno marcate.

Sia nei negozi di fotografia che negli store online, troverai diversi kit completi che comprendono la lampada, il supporto ed il softbox. Sono anche disponibili dei kit con due o tre lampade ed altrettanti softbox, che ti garantiranno un’ottima versatilità.

Ad esempio, puoi dare un’occhiata alle lampade Neewer  o al kit BPS 2850W

Se vuoi risparmiare, puoi investire su una sola luce di buona qualità e sostituire la “fill light” con un semplice pannello riflettente bianco (va bene anche un pannello di polistirolo), che rifletta la luce principale sulla parte in ombra del soggetto.

In ogni caso, scegli sempre lampade con una temperatura colore simile a quella della luce solare (circa 5.000° K), sufficientemente potenti ed il cui softbox abbia dimensioni adatte al soggetto che riprenderai.

Come aumentare visualizzazioni su Youtube e Crescere il tuo Canale!

Bene, ora che ti sei organizzato con la migliore attrezzatura per iniziare a fare video su youtube, credo ti interesserà anche sapere come aumentare le visualizzazioni su Youtube e come crescere per il meglio il tuo canale!

Quindi ti lascio a questo Video e non aspettare, poi clicca sul pulsante sotto per accedere al corso ALTAMENTE CONSIGLIATO!

Leave a Reply