Banca Fineco: recensioni ed opinioni

L’evoluzione delle piattaforme tecnologiche ha favorito un lungo processo di cambiamento da un punto di vista finanziario.

Il mutamento, continuo nel tempo, si è snodato su due aspetti essenziali. Il primo, di grande impatto, ha riguardato l’avvento di nuovi strumenti finanziari che hanno ampliato le asset class disponibili per la clientela mentre, il secondo, ha interessato una lenta diaspora del pubblico retail dal canale bancario tradizionale a quello più prettamente tecnologico delle cosiddette banche dirette.

Banca Fineco

L’avvento delle banche on-line è stato favorito dalla sempre più diffusa conoscenza informatica e finanziaria da parte dei risparmiatori che, attirati anche dalle migliori condizioni economiche applicate, hanno ritenuto assai più conveniente avvalersi dei servizi bancari offerti dal web.

Vero pioniere nel settore delle Banche dirette, naturalmente, è stata Banca Fineco che, per molto tempo, ha detenuto una leadership indiscussa nel settore e che, ancora oggi, nonostante l’avvento di numerosi altri competitor, si pone come partner d’eccellenza.

Oggi noi ci occupiamo proprio di Fineco cercando di approfondirne le caratteristiche essenziali, i servizi offerti e le peculiarità che la rendono altamente competitiva sul mercato.

Fineco: la sua storia

Banca Fineco diventa tale nel 1999. La qualifica ufficiale di Istituto di Credito consente alla società di lanciare sul mercato il primo conto web remunerato seguito, dopo poco tempo, dall’offerta di tutti i servizi accessori classici (quali gli strumenti di pagamento tradizionali).

Nel 2002 Banca Fineco, con l’ingresso nel gruppo Capitalia, diventa Finecogroup ed aumenta le masse amministrate ed il numero di clienti raggiungendo una consolidata leadership di mercato.

Sei anni più tardi Fineco entra a far parte del gruppo Unicredit in seguito all’incoroporazione di Capitalia e rileva Xelion, la banca diretta di Unicredit.

Nel 2017 nasce Fineco Asset Management per la gestione di fondi comuni mentre due anni più tardi diventa una realtà del tutto indipendente a seguito dell’uscita dell’azionista di controllo.

Fineco è una società quotata sul mercato azionario italiano dal 2014 ed oggi può vantare quasi 1.400.000 clienti, un fatturato di 761,23 milioni di € e un utile netto di 323,57 milioni di € (dati 2020).

La piattaforma Fineco

Banca Fineco utilizza, storicamente, la piattaforma PowerDesk. Si tratta di un supporto utilizzato massivamente su larga scala a livello Europeo e permette ai clienti di aprire un account personale, effettuare operazioni di trading on-line e di utilizzare tutti i servizi messi a disposizione dall’Istituto di Credito.
Negli ultimi anni, però, complice l’avvento e le sviluppo di strumenti finanziari sempre più complessi, Banca Fineco ha implementato la propria offerta con la piattaforma Logos che consente la negoziazione di contratti per differenza.

L’interfaccia grafica offerta dalla piattaforma Fineco è semplice, ma accattivante. La landing page offre immediatamente un quadro preciso della gamma prodotto offerta dalla Banca e lascia ampio spazio anche ad un servizio informativo finanziario piuttosto completo.
Il software che anima la piattaforma è agile, ma sofisticato al tempo stesso e riesce a rendere agevola l’esperienza di utilizzo.

Fineco, in quanto Istituto di credito a tutti gli effetti nonostante offra i suoi servizi via web, dispone di un offerta prodotto piuttosto ampia che è raggiungibile esclusivamente in via digitale (da dispositivo fisso o device mobile).

Quali sono i servizi proposti da Banca Fineco?

In primo luogo è bene sottolineare che l’offerta ha come strumento principe un conto corrente ed un conto deposito. Si tratta di un prodotto classico in quanto a servizi accessori disponibili, ma evoluto per modalità di gestione (telematica e da remoto) proposta alla clientela.
Al conto corrente tradizionale Banca Fineco aggiunge una semplice modalità di accesso al credito (parliamo di mutui, fidi di cassa ed altre forme tecniche di finanziamento), un servizio di consulenza tramite Financial Advisor personale e, naturalmente, della conosciutissima attività di trading online.

Per approfondire ulteriormente il discorso, noi, ci occuperemo nel proseguo dell’articolo delle tipologie di conto disponibili e del Trading Fineco.

Tipologia di conti Fineco

L’apertura di un rapporto di conto corrente con Banca Fineco è piuttosto intuitiva.

Nella landing page del sito, in alto a destra, è immediatamente visibile un bottone blu con la scritta “Apri il conto“. Pigiando il tasto si apre una schermata che offre tre opzioni possibili:

– accensione tramite Financial advisor
– apertura mediante operatore telefonico
– accensione via web.

Quest’ultima opzione permette di concludere l’operazione da remoto, in totale autonomia, ed in modalità paper less (senza invio di documentazione materiale).

L’offerta di Banca Fineco riguarda, in via principale, il cosiddetto Conto Euro. Si tratta di un rapporto di conto corrente tradizionale accessibile online, al telefono e via cellulare al quale è possibile aggiungere servizi accessori quali carta di debito, di credito, domiciliazione utenze, canalizzazione degli emolumenti, carnet assegni e che dispone di tutti gi strumenti di pagamento quali, a titolo di esempio, i bonifici SEPA. Per chi fosse interessato, inoltre, è possibile prevedere un servizio aggiuntivo di Multicurrency (più valute differenti a valere sul conto corrente Euro).
L’apertura del conto corrente prevede l’accensione automatica del conto deposito CashPark e del Deposito titoli.

Il conto deposito è una partita vincolato espressa in Euro che permette al Cliente di accantonare esclusivamente somme rivenienti dal conto corrente Fineco vincolandole per un periodo predefinito tra quelli resi noti dalla Banca e indicati nel Fogli di trasparenza bancaria.
Alla scadenza di ciascun Vincolo la Banca rimborsa, sul Conto di appoggio, le relative somme unitamente alle competenze maturate.

Il deposito titoli, invece, è lo strumento che permette al cliente di detenere, gestire e negoziare strumenti finanziari differenti mediante operazioni di trading on- line.

Trading Fineco

Il servizio di trading offerto da Banca Fineco è particolarmente completo per quel che concerne le asset class disponibili, intuitivo nelle modalità di utilizzo e sofisticato per i servizi offerti.

Tra gli strumenti finanziari disponibili vi sono Bond e Titoli di Stato, azioni, quote di fondi comuni, ETF, coppie di valute, CFD ed opzioni. Per quel che concerne le criptovalute, al momento, vi sono ancora alcune limitazioni.
La piattaforma offre, inoltre, un servizio informativo in tempo reale relativo alle quotazioni di mercato in tempo reale che, abbinate, a più report informativi economico-finanziari offrono un supporto essenziale agli investitori.

Le modalità di trading sono molto agili. Per utilizzare servizio è necessario accedere al proprio account (da smartphone o computer fisso), scegliere l’asset, impostare quantità e prezzo e procedere con la negoziazione in tempo reale.

La piattaforma Fineco Power Desk è professionale e si distingue per la rapidità di esecuzione degli ordini. Si tratta, inoltre, di uno strumento che è possibile personalizzare in base alle proprie preferenze.

Per quel che concerne i costi del servizio di trading, vi rimandiamo alla consultazione specifica dei fogli informativi poichè differiscono anche significativamente in relazione all’asset class negoziata. In linea generale, in ogni caso, sono particolarmente competitive se paragonate a quanto offerto dai principali competitor di mercato.

Conclusioni

Navigando per il web è possibile trovare un riscontro piuttosto positivo su Banca Fineco. Il grado di medio di soddisfazione dei clienti è elevato in ordine all’offerta disponibile, alla semplicità di utilizzo, alla consulenza proposta ed al servizio cliente piuttosto efficiente.

In conclusione, quindi, Banca Fineco si rivela un partner affidabile, sicuro ed innovativo rispetto ai canali bancari più tradizionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.