Bitcoin Cash Coinbase: Come comprare

Bitcoin Cash Coinbase

A causa delle incertezze del mercato, che nel corso del 2018 hanno fatto esultare gli investitori e poi sospirare e angosciare, ad agosto del 2018 è avvenuto quello che in gergo tecnico di chiama il fork, ossia un scissione interna che ha visto i Bitcoin trasformarsi in:

Complice di questo evento o di questa biforcazione sono stati sia il mercato sia i conflitti interni.

I Bitcoin cash si sono, fin da subito, differenziati per alcuni elementi che, fino a quel momento, erano stati un limite per la cripto valuta.

Stiamo parlando della lentezza nell’elaborazione delle transizioni che hanno sempre determinato l’impossibilità della rete di supportare un numero di scambi maggiore rispetto al dovuto. Il motivo di tale limite è legato all’utilizzo di blocchi di transizione che, fin dalla nascita di Bitcoin, sono sempre stati di 1MB e non sono mai stati ampliati.

Bitcoin Cash Coibase: cos’è e come funziona

A partire dall’agosto del 2017 i Bitcoin Cash, dopo essersi separati da Bitcoin, hanno subito la prima, grande modifica del sistema che gestisce la cripto valute, aumentando i blocchi di transizione da 1MB a 8MB.

In questo modo, si è puntato ad aumentare notevolmente il volume di affari che possono essere conclusi con l’utilizzo di questa cripto valuta, che comunque deve ancora crescere, anche sotto quest’aspetto, rispetto ai grandi colossi come Visa o PayPal.

In effetti, quello relativo alla velocità della transazioni è una condizione che, fino alla fine del 2017, non creava alcun problema ai miner o ai possessori di Bitcoin. Il successo planetario che ha investito questa e cripto valuta, però, ha sollevato la questione soprattutto quando, a maggio dl 2018, molte persone hanno cominciato a lamentarsi dell’impossibilità di utilizzare la moneta digitale per effettuare pagamenti, perché i tempi di attesa potevano essere lunghi fino a 4 giorni lavorativi.

Il problema maggiore riguardava soprattutto le piccole transazioni, ossia le persone intenzionate a spendere Bitcoin per fare acquisti dell’ordine di poche decine di euro, al bar o in un negozio, che si trovavano ad dover pagare commissioni molto onerose per rendere il trasferimento di denaro veloce.

Non sapendo come gestire la situazione, i programmatori di Bitcoin hanno elaborato diverse soluzioni. Una di queste proponeva l’eliminazione totale dei blocchi. Quest’idea è stata accolta con grande entusiasmo soprattutto dai miner che, grazie a tale iniziativa, avrebbero potuto risolvere il problema degli accavallamenti e avrebbero beneficiato della riduzione significativa delle tariffe.

Tuttavia, questa condizione avrebbe generato una maggiore centralizzazione della rete nelle mani di grandi compagnie di mining, andando contro a quello che è il concetto di libertà ed autonomia dell’intero sistema.

Per questo motivo si è pensato ad un sistema che implementa i blocchi senza eliminarli del tutto, da qui ha avuto origine Bitcoin Cash.

Dopo la scissione da Bitcoin, la nuova cripto valuta ha dovuto reinventarsi e trovare delle piattaforma di exchange che la supportassero nel suo percorso di crescita. Quando Bitcoin Cash è approdato su Coinbase,(clicca qui per aprire un conto e ricevere gratis 10 $ su un deposito di almeno 100 $) uno dei più importanti sistemi di gestione delle cripto valute, il suo valore ha subito un’impennata che ha fatto registrare un +49%.

L’aumento del valore della moneta digitale è stato tale da costringere gli amministratori di Coinbase a chiudere le negoziazioni per eccesso di volatilità. Le cause di questo fenomeno non sono state chiarite, si suppone che ci sia stata una fuga di informazioni da parte di qualche dipendente della società.

Nonostante questa euforia iniziale, attualmente l’andamento del valore di Bitcoin Cash sembra piuttosto stabile e, al pari di tutte le altre cripto valute, è fortemente influenzato dal prezzo dei Bitcoin. Tuttavia, secondo gli esperti e gli analisti del settore, Bitcoin Cash potrebbe essere una valida alternativa a Bitcoin che, per il momento, resta il re indiscusso tra le monete digitali.

Come si acquistano i Bitcoin Cash Coinbase

Il Bitcoin Cash sono una cripto valuta davvero giovane, la sua origine è data agosto 2017, per questo motivo è ancora difficile comprenderne gli andamenti. Quel che è certo è che Bitcoin Cash attualmente è una delle monete digitali più importanti dopo Bitcoin, Ethereum e Ripple.

Purtroppo non tutte le piattaforme di exchange supportano questa giovane cripto valuta e quindi per poterla comprare ci si può affidare a poche realtà, una di queste è Coinbase. (clicca qui per aprire un conto e ricevere gratis 10 $ su un deposito di almeno 100 $).

Per acquistare Bitcoin Cash con Coinbase è necessario seguire una procedura piuttosto semplice che comprende diversi passaggi:

– la prima cosa da fare è registrarsi alla piattaforma ed aprire un conto. Si tratta di un passaggio fondamentale che ti permetterà di conservare i Bitcoin Cash sul wallet di Coinbase. In questo modo saranno a sicuro e potrai inter scambiarli quando ti pare e piace.

– Il secondo passaggio da compiere consiste nel collegare alla piattaforma Coinbase uno strumento finanziario personale, ossia un conto corrente o una carta di credito o un bancomat. Per poter utilizzare il conto è necessario attendere che il sistema esegua alcune verifiche, volte a tutelare te e il tuo deposito. Quando la procedura e le fasi di verifica saranno ultimate, potrai finalmente utilizzare il tuo conto Coinbase.

– Il terzo, ed ultimo, passaggio consiste nell’acquistare i Bitcoin Cash. In effetti, una volta che il conto è autenticato, puoi utilizzarlo per comprare la cripto valuta, a questo punto il sistema di Coinbase provvederà a finalizzare l’operazione di acquisto, accreditandoteli sul tuo conto.

Dal momento che tutte le cripto valute hanno un valore variabile, che cambia nel tempo e che, quindi, potrebbe essere, di volta in volta, superiore o inferiore al prezzo d’acquisto, la piattaforma Coinbase provvederà a segnalarti il tasso (negativo o positivo) dei tuoi Bitcoin Cash.

Attraverso Bitcoin Cash Coinbase è possibile utilizzare questa moneta digitale per diversi scopi: transazioni con privati, pagamenti di beni o servizi, fare acquisti online, etc.

A tale proposito però occorre dire che, a differenza dei classici Bitcoin, i derivati Cash sono molto validi come forma di investimento e non come moneta di scambio. Il motivo è legato al fatto che, nonostante sia una cripto valuta dalle valide ed importanti potenzialità, sono ancora pochi i contesti in cui è possibile utilizzare Bitcoin Cash Coinbase come una classica moneta di scambio.

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere news in tempo reale CLICCA QUI

Leave a Reply