Come usare l’NFC: Cos’è, dove lo troviamo e perchè è utile

come usare NFC

Se n’è parlato per tanto tempo, alcuni la consideravano una cosa utilissima, altri un pericolo per la propria privacy.

Ora è solamente un rumore di fondo, una funzione che viene usata praticamente ogni giorno e non ce ne accorgiamo nemmeno. Stiamo parlando della comunicazione NFC: cos’è? E come possiamo usarla?

Parliamo prima di tutto del suo nome e cosa definisce.

NFC: Cos’è ?

NFC sta per Near Field Communication.

Si tratta d’un metodo di comunicazione che apre i ponti fra due dispositivi in maniera immediata, ma questi devono essere a circa 4 centimetri di distanza o meno.

Molti lo comparano erroneamente con il Bluetooth, eccetto che il tipo di comunicazione è passivo. Uno dei vantaggi dell’NFC è, di regola, l’immediato accesso alle funzionalità.

L’NFC non dev’essere interconnesso con altri componenti all’interno del cellulare, ad esempio non ha bisogno della connessione Wifi. E’ però un modo per interfacciare diversi dispositivi ed avviare altre operazioni di conseguenza, cosa di cui spiegheremo a breve.

Come possiamo capire se l’NFC è presente ed attivo?

Praticamente tutti gli Smartphone ce l’hanno nel proprio sistema, anche se solo gli iPhone hanno cominciato ad adottarlo di recente dal settimo modello.

Potete trovare l’opzione per attivare l’NFC sotto Impostazioni => connessioni e condivisione o tramite le scelte rapide di Android.

Similarmente, potete trovare le varie opzioni per l’attivazione dell’NFC in vari modi tramite le connessioni o cercandolo rapidamente. E’ sempre facile da trovare ed attivare. Molti dispositivi che hanno una comunicazione NFC implementata presentano un piccolo simboletto (https://i.imgur.com/1mARLuo.png) per renderlo noto.

Che cosa possiamo fare con l’NFC?

Come già detto, esistono numerosi dispositivi che fanno uso della comunicazione NFC. Questo include cellulari, fotocamere, portafogli, biglietti da visita, anche un piccolo pezzo adesivo può contenere un chip NFC. In questo caso è definito come “Tag”.

Un Tag NFC incluso in un qualsiasi apparecchio può permettere d’accedere ad informazioni di vario genere. Può essere un semplice stralcio di testo oppure un indirizzo web da visitare. In certi casi sono comandi per Apps precise.

Vediamo qualche uso utile per la comunicazione NFC, specialmente parlando da cellulare a cellulare.

Tenete conto che entrambi i cellulari devono avere la comunicazione NFC attiva e, opzionalmente, una funzione “Beam” attivata. S Beam o Android Beam ad esempio. Sono sistemi utili per trasferire dati ed ampliare le funzioni di comunicazione.

Mandiamo una foto o un video. Per farlo basta aprire il contenuto sul nostro cellulare ed avvicinare entrambi gli Smartphone, facendo quasi toccare le “schiene” di entrambi. Sentirete un rumore ed eventualmente una richiesta di conferma. I due cellulari si connetteranno quindi per il sistema di preferenza (molte volte è il Wifi Direct) e trasferiranno il file.

Tenete presente che se volete condividere un altro tipo di file, come un documento, dovete usare la funzione Beam se presente (nelle opzioni che potete aprire attraverso il menù a tre punti, o simili) abilitando così il passaggio dati.

Qualcuno è curioso dell’app che avete nel cellulare?

Potete dirigerlo alla pagina presente nel Play Store, se non riesce a trovarla! Aprite l’App ed avvicinate il cellulare all’altro. Il cellulare ricevente aprirà la pagina del Play Store relativa al programma che state usando.

Configurate Google Maps per chi volete. Basta aprire il vostro Google Maps, creare un percorso, per poi avvicinare i due cellulari insieme. L’altro cellulare riceverà le informazioni che avete creato per il percorso, direttamente nel loro Google Maps.

Scambiatevi le informazioni di contatto. Sono finiti i tempi nel quale per scambiarsi numero bisognava scriverlo su un foglio di carta!

Aprite il vostro contatto nella rubrica e poggiate il cellulare contro l’altro. Il cellulare riceverà tutte le informazioni. Fate caso che si parla di contatto, perciò questo può riguardare l’E-Mail, sito web, e tutte le informazioni che avete deciso d’inserire nella vostra rubrica. In alcuni casi potete creare un biglietto da visita apposito da condividere tramite NFC.

Articoli pensati per te:

Leave a Reply