L’Equity crowdfunding come strumento di marketing

Da anni con l’adozione del digitale in ogni settore assistiamo alla nascita di un nuovo modo di comunicare, di acquistare beni e servizi e di organizzare le imprese. Nel settore finanziario questa rivoluzione ha portato alla nascita di nuovi metodi di finanziamento per le imprese e di investimento per i risparmiatori.

Con strumenti come l’equity crowdfunding, introdotto in Italia nel 2012 e traducibile con “finanziamento partecipato”, si ha avuto per la prima volta la possibilità per privati e imprese di investire direttamente in società dall’elevato potenziale, totalmente on-line.

In un momento di crisi questa nuova tecnologia finanziaria ha aperto un canale di sviluppo per una moltitudine di diversi progetti imprenditoriali, dalle startup innovative a tutte le PMI (da quest’anno), e consentito agli investitori di sostenere ed essere coinvolti in prima persona nella crescita dell’economia reale italiana.

Comunicazione online per raccogliere fondi

I risvolti sorprendenti di questa evoluzione riguardano le possibili sinergie tra innovazione finanziaria e innovazione della comunicazione.
Sul fronte della trasmissione di informazioni negli ultimi dieci anni abbiamo assistito infatti all’entrata in scena di canali di comunicazione come i social che hanno stravolto le regole del gioco; sostituendo la comunicazione massiva con una rete di relazioni e mettendo il fruitore dei contenuti al centro del sistema e rendendolo esso stesso creatore di contenuti e soggetto attivo.

Due tecnologie di settori diversi ma con in comune un’infrastruttura internet che permette strettissime sinergie. Tanto è vero che la chiave del successo di una campagna di raccolta fondi, oltre ovviamente ad un buon modello di business e un valido team, è proprio la comunicazione.
Un binomio efficace al punto da divenire una delle ragioni a spingere le imprese, giovani e non, a scegliere questo canale per affrontare momenti cruciali di crescita traendo un duplice vantaggio a costi limitati.

Un caso di successo e crescita nel food

Un caso emblematico è rappresentato da una realtà salentina “Pralina Srl” esportatrice di made in Italy in tutto il mondo con un fatturato di 1,7 milioni di euro, la quale dopo vent’anni di tradizione ha deciso di ricorrere a questo innovativo strumento finanziario ricercando soci online con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il nuovo progetto “Le Biodiverse”. Queste ultime sono zuppe e vellutate «ready to eat», realizzate con varietà di cereali e legumi della Puglia, recuperate grazie a giovani produttori locali.

Sono 45 gli investitori che hanno aderito all’iniziativa e investito nella società, permettendo alla stessa di raccogliere 100 mila euro.

Integrazione di marketing online ed offline

La strategia di marketing per promuovere la campagna ha visto Pralina S.r.l. collaborare con WeAreStarting, il portale che ha ospitato la campagna, e un’importante agenzia di comunicazione lombarda; abbinando eventi off-line come temporary store e partecipazione a fiere di settore ad una esplosiva campagna on-line con video, campagne social e newsletter.

La combinazione della promozione digitale e tradizionale in funzione della ricerca di investitori ha prodotto ben più del previsto attirando nuovi consumatori e distributori, aprendo nuovi canali di vendita. La campagna è stata inoltre occasione per il lancio dell’e-commerce di pralina S.r.l., il quale non ha avuto necessità di una campagna di marketing beneficiando in pieno delle attività già in corso.

Il risultato di questo successo anche sul fronte marketing, rappresentato da un +23% del fatturato nel quadrimestre successivo alla campagna, è certamente frutto di un’ottima azienda e di validi prodotti, ma anche dell’aver colto un’opportunità che offre l’equity crowdfunding non solo come strumento finanziario ma anche come strumento di marketing.

Articoli pensati per te:

Leave a Reply