Moon Bitcoin: Bitcoin Faucet Gratis

Moon Bitcoin

Il Bitcoin continua a far parlare molto di sè, nonostante il periodo non esaltante in termini di quotazione. Nel corso degli ultimi mesi, infatti, la valuta digitale attribuita a Satoshi Nakamoto, probabilmente un alias dietro il quale si cela un gruppo di miners, ha dato vita ad un calo del proprio valore che ha non solo fatto dubitare sul suo futuro, ma anche spinto ad un calo generalizzato del comparto.

Il tutto mentre proseguono le polemiche innescate da alcuni settori tradizionali della finanza, che non esitano a definire BTC una vera e propria truffa, oltre ad additarlo come uno strumento in grado di fungere da vera e propria lavanderia di capitali sporchi.

Accuse che sono però restituite al mittente da coloro che continuano a vedere nella regina delle cryptocurrency uno strumento in grado di democratizzare il mondo finanziario. Una fazione che peraltro nel corso degli ultimi mesi dell’anno è stata notevolmente rinfrancata dalle notizie di provenienza istituzionale. Durante l’ultimo G20 dei Paesi più industrializzati del mondo, infatti, è stato deciso il varo di un sistema di tassazione delle monete digitali.

Quella che all’apparenza sembra una pessima notizia, in quanto potrebbe segnare la fine del sogno della decentralizzazione del sistema, rappresenta invece una sorta di ufficializzazione sulla validità della tecnologia blockchain.

A questo punto, infatti, i governi nazionali non avranno più alcun interesse ad osteggiare un sistema che può non solo agevolare le transazioni online, ma anche rappresentare una fonte di nuove risorse da cui attingere, magari per rimettere a posto i disastrati conti pubblici senza spingere sulla tassazione dell’economia reale, con il rischio di deprimerla.

In Italia il modo più facile, veloce e sicuro è comprare Bitcoin su eToro; broker regolamentato da CONSOB appunto in Italia e con milioni di utenti in tutto il mondo. Se vuoi comprare Bitcoin su eToro —> ISCRIVITI QUI

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

 

Come guadagnare coi Bitcoin: i faucet

In considerazione dell’ampiezza del fenomeno Bitcoin, sono naturalmente molti coloro che vorrebbero guadagnare grazie ad essi. Del resto, proprio fondandosi su questo prevedibile desiderio, sono nate una serie di speculazioni e truffe simboleggiate dalle tante missive che ogni giorno giungono sulla nostra casella di posta elettronica invitandoci a partecipare a quella che si prospetta alla stregua di una vera e propria festa.

Si tratta appunto di truffe, a differenza dei modi alternativi sorti sul web per consentire agli utenti della rete di guadagnare qualcosa, senza dover procedere all’acquisto di token. Tra questi modi alternativi ci sono anche i faucet, ovvero i “rubinetti” che di solito, attraverso il collegamento ad un sito online, permettono ad un utente di ricevere piccole quantità di divise virtuali in modo assolutamente gratuito.

Per ottenere il beneficio l’utente non deve fare altro che dare vita ad una azione fissata in partenza, ad esempio risolvendo codici captcha oppure visualizzando determinati contenuti pubblicitari. I token ottenuti per questa via possono essere fruiti in assoluta libertà e conservati nel proprio wallet (portafogli elettronico), oppure convertiti in altra cryptocurrency all’interno di un exchange.

I siti che operano con questa modalità, possono ricompensare gli utenti riversando su di essi una parte del premio che a loro volta ricevono previo accordo con un committente. In pratica si tratta della condivisione di una commissione per una determinata azione tra sito e utente, con guadagno per entrambi.

Uno dei faucet più famosi: Moon Bitcoin

Tra i tanti faucet che si sono affermati nel corso degli ultimi mesi, si parla molto di Moon Bitcoin. Il servizio comporta una iscrizione estremamente rapida, che si esaurisce in circa due minuti, con l’utilizzo del proprio indirizzo di posta elettronica, il quale dovrà poi essere utilizzato al fine di iscriversi a tutta la serie di strumenti che compongono il servizio (moondoge, moonlite, mooncash, moondash, bonus bitcoin e bitfun).

L’account varato in tal modo permette anche la fruizione di un microwallet, Coinpot, in cui dovranno essere custodite le monete digitali collezionate partecipando al sistema. Le azioni che sono previste in tal senso si chiamano “claim now” e l’espletamento di ognuna di esse permette di collezionare tre coinpot tokens, i quali potranno poi essere trasformati in satoshi (la frazione in cui si suddivide il BTC) o in una divisa digitale scelta dall’utente.

Va sottolineato come il sito sia totalmente in inglese, ma come la sua comprensione e fruizione sia intuitiva e resa molto facile da una grafica accattivante e semplice. Altro limite da ricordare è quello relativo al fatto che quando si decide di partecipare ad una delle azioni previste per il faucet, si verifica l’apertura di un contenuto pubblicitario. Basta comunque chiudere la pagina per risolvere il problema, senza che si perda il diritto a riscuotere i token previsti.

Non esistono grandi obblighi, se non quello di dare vita ad una azione al giorno per poter riscuotere l’1% del bonus. Dopo cento giorni il bonus sarà completato, a meno che non sia stato saltato un giorno, cosa che obbliga a ripartire praticamente da zero.

Moon Bitcoin è una truffa?

Anche in questo caso, l’utente avveduto dovrebbe comunque muoversi con estrema circospezione e cercare di capire se i faucet, e in particolare Moon Bitcoin, rappresentino una truffa o uno strumento per pratiche illegali (a partire dal phishing).

Ad esempio, per scongiurare pericoli si può usare un plugins gratuito come McAfee Web Advisor, il quale in pratica precede l’entrata dell’utente su un sito in modo da verificare che sia tutto in regola e metterlo in guardia nel caso contrario.

Occorre anche cercare di capire se in effetti il faucet paghi e per fare questo la cosa migliore è collegarsi a qualche forum di discussione per verificare se siano presenti lamentele in tal senso di utenti che non siano stati remunerati per le azioni richieste.

Si può guadagnare effettivamente con i faucet?

Una volta appurata la questione legata all’effettivo pagamento delle azioni richieste e al lato sicurezza, escludendo cioè che dietro il sito si celino malintenzionati, si può passare all’altra questione dirimente: si può effettivamente guadagnare con i faucet, oppure si tratta di una semplice illusione?

Secondo gli esperti con questo metodo è effettivamente possibile guadagnare anche cifre interessanti, a patto di utilizzare il sistema delle referenze, ovvero facendo iscrivere più conoscenti possibile e attribuendo al proprio account il beneficio che può derivarne. Stiamo parlando infatti di un sistema che può aggiungere sino al 50% per ogni azione proveniente dall’esterno che venga registrata sul sito coinpot ed un 1% in più di bonus che viene accreditato sulla pagina personale.

In Italia il modo più facile, veloce e sicuro è comprare Bitcoin su eToro; broker regolamentato da CONSOB appunto in Italia e con milioni di utenti in tutto il mondo. Se vuoi comprare Bitcoin su eToro —> ISCRIVITI QUI

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Leave a Reply