Moon Bitcoin Cash Faucet: come ottenere BCH Gratis

Moon Bitcoin Cash Faucet

Nel variegato mondo delle divise digitali, un posto di assoluto rilievo spetta a Bitcoin Cash. Nato da un hard fork del Bitcoin, questa criptovaluta può vantare una storia che è ritenuta da molti esemplificativa di alcuni dei vizi che anche nel futuro potrebbero zavorrare il mercato delle monete virtuali. Andiamo a vedere il perché.

La nascita di Bitcoin Cash

La nascita di Bitcoin Cash è stata originata da un dissidio sorto all’interno della comunità radunata intorno al Bitcoin. In pratica, i problemi di scalabilità della divisa regina, diventati ad un certo punto drammatici al punto da costringere chi la usava nelle transazioni a dover attendere intere giornate per la loro convalida, oltre a costringere all’esborso di commissioni abnormi, hanno spinto una parte dei miners ad interrogarsi sul modo migliore di risolverli.

Quando la soluzione prospettata dal team di sviluppo è stata giudicata insufficiente, una parte rilevante di questa comunità ha optato per l’hard fork, ovvero per il varo di una moneta virtuale concorrente, il Bitcoin Cash, appunto.

Una decisione che è stata salutata da notevole successo, ma che al contempo ha minato già in avvio il progetto.

Anche il Bitcoin Cash, infatti, nell’agosto del 2017 è stato vittima a sua volta della stessa logica di frammentazione, con un hard fork che ha dato vita a due chain concorrenti: Bitcoin ABC, caratterizzato da una lunga serie di miglioramenti di livello tecnico e Bitcoin SV, che a sua volta si è limitato a dare vita ad un incremento delle dimensioni del blocco da 32 a 128 MB.

In Italia il modo più facile, veloce e sicuro è comprare Bitcoin Cash su eToro; broker regolamentato da CONSOB appunto in Italia e con milioni di utenti in tutto il mondo. Se vuoi comprare Bitcoin Cash su eToro —> ISCRIVITI QUI (il tuo capitale è a rischio)

Le conseguenze dell’hard fork di Bitcoin Cash

Proprio la separazione intervenuta nell’ambito di Bitcoin Cash è stata però sin dai primi momenti salutata da molti analisti alla stregua di un evento estremamente negativo, giudizio del resto confermato dal crollo del mercato che ha fatto seguito all’hard fork.

Un giudizio che è stato riconfermato negli ultimi mesi, quando proprio la rottura in questione è stata indicata da molti addetti ai lavori come l’evento alla base del crollo delle quotazioni che ha caratterizzato il mercato delle cryptocurrency in questa seconda parte dell’anno.

Secondo molti noti analisti, infatti, questo hard fork ha dato vita ad un vero e proprio conflitto nell’ambito della crittografia, con ricadute che anche nell’immediato futuro potrebbero farsi sentire notevolmente.

Bitcoin Cash: come è possibile ottenere gratis i token?

Naturalmente anche Bitcoin Cash vanta un buon numero di adepti pronti a scommettere sulle sue sorti future. Tanto da spingere molte persone a chiedersi se è possibile guadagnarci sopra, magari senza dover dare vita a investimenti impegnativi.

La risposta è sicuramente affermativa: si possono ottenere Bitcoin Cash anche in maniera assolutamente gratuita. Il modo per averli è quello dei cosiddetti faucet, ovvero dei siti che consentono agli utenti di iscriversi e ricevere token in cambio dell’espletamento di determinate azioni, ad esempio la visione di contenuti online o la risoluzione di codici captcha.

Si tratta di una modalità sempre più diffusa sul web, che si basa su una sorta di cooperazione tra un committente, un sito detto appunto faucet (rubinetto, nella nostra lingua) e l’utente che si iscrive al secondo per ricevere le monete virtuali concordate.

Il funzionamento è molto semplice: il committente destina una determinata ricompensa ad un sito affinché esso invogli degli utenti a compiere l’azione concordata tra le controparti. Una volta che l’utente l’abbia effettuata, il committente versa quanto concordato al sito, il quale a sua volta provvede a condividerlo con il primo.

Si tratta quindi dello stesso meccanismo che ispira molte concessionarie pubblicitarie su Internet, con la differenza che il premio viene versato in cambio di una determinata azione per essere condiviso tra due soggetti, sito e utente.

Moon Cash: come funziona?

Tra i tanti faucet che si propongono di far guadagnare token gratuiti agli internauti, uno di quelli che hanno saputo guadagnarsi notevoli apprezzamenti è Moon Cash. Si tratta di un servizio che prevede una rapida iscrizione, da terminare nel giro di un paio di minuti e che è collegato a CoinPot, uno dei microwallet più diffusi in assoluto.

Per poter ultimare il processo di iscrizione occorre come primo step aprire un account su CoinPot, oppure essere già in possesso di un indirizzo associato precedentemente a Bitcoin Cash.

Ultimato questo primo passo si dovrà inserire la propria casella di posta elettronica e, una volta comparsa la home page di Moon Cash osservare l’orologio virtuale cui è affidato il compito di segnalare il tempo che, scorrendo, permette di accumulare token.

La richiesta di riscossione può essere inoltrata quando si vuole, tenendo conto del fatto che occorre rimanere collegati almeno 5 minuti per poter maturare il diritto. Per riscuotere il dovuto è necessario cliccare sul pulsante “Claim now” e poi sul codice captcha che compare. Il quantitativo di Bitcoin Cash riscosso in tal modo verrà depositato sul proprio micro-wallet, mentre l’utente potrà a sua volta iniziare un nuovo giro di timer.

Quanto è possibile guadagnare con Moon Cash?

Naturalmente per poter arrivare a guadagnare cifre interessanti con questo metodo occorre una notevole attività sulla piattaforma.

Secondo coloro che hanno già avuto modo di saggiare il sistema, però, il vero modo per poter guadagnare con Moon Cash consiste nell’approfittare dei bonus elargiti dal sito proprio al fine di premiare gli utenti più attivi e fedeli. Altro modo per guadagnare è poi quello offerto dai referral, ovvero dall’iscrizione di altri utenti che portano a loro volta bonus aggiuntivi in base alla loro operatività.

Per quanto concerne l’attendibilità di questo faucet, va comunque sottolineato come esso paghi regolarmente i suoi iscritti, a differenza di altri siti analoghi, che sono stati più volte segnalati alla stregua di vere e proprie truffe.

Anche dal punto di vista della sicurezza, Moon Cash non comporta alcun tipo di problema, a differenza di altri che vengono adoperati con intenti truffaldini, ad esempio installando malware sul personal computer dell’utente, o programmi pirata tesi a sfruttarne la potenza di calcolo ad esempio per minare Bitcoin.

In Italia il modo più facile, veloce e sicuro è comprare Bitcoin Cash su eToro; broker regolamentato da CONSOB appunto in Italia e con milioni di utenti in tutto il mondo. Se vuoi comprare Bitcoin Cash su eToro —> ISCRIVITI QUI (il tuo capitale è a rischio)

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere news in tempo reale CLICCA QUI

Leave a Reply