Wallet per Ripple

Wallet per Ripple

Le criptovalute, come i Ripple, sono delle monete digitali che non hanno un corrispettivo nel mondo reale. Esse circolano solo tramite la rete internet, che li genera, e per tanto possono essere conservati, da chi le possiede, sui wallet, ossia dei portamonete elettronici.

I wallet sono dei software sui quali è possibile mettere le proprie cripto valute, per poi utilizzarle al momento opportuno. Grazie ad un sistema di chiavi crittografate, i wallet sono molto sicuri e praticamente esenti da frodi e furti d’identità.

Il portamonete elettronico può essere acquistato e scaricato tramite internet. In effetti, in rete sono presenti numerosi siti grazie ai quali è possibile comprare un wallet.

In Italia il modo più facile, veloce e sicuro è comprare Ripple su eToro; broker regolamentato da CONSOB appunto in Italia e con milioni di utenti in tutto il mondo. Se vuoi comprare Ripple su eToro —> ISCRIVITI QUI (il tuo capitale è a rischio)

Come scegliere un wallet?

Anche se tutti i portamonete elettronici sono molto affidabili dal punto di vista della sicurezza e dell’anti hackeraggio, si tratta di software che hanno delle piccole differenze che li rendono più adatti per una cripto valuta piuttosto che per un’altra.

I wallet migliori per i Ripple, servono per conservare e tenere al sicuro questa particolare moneta elettronica.
Per poter acquistare un portamonete digitale che sia in grado di custodire i Ripple è, quasi sempre, necessario avere un deposito che ammonta a 20 Ripple (XRP). Questa regola vale per tutti i wallet e non dipende dall’azienda che ha programmato e commercializzato il software, ma è una direttiva stabilita dal network che produce la cripto valuta.

A questo deposito minimo obbligatorio, occorre poi aggiungere il costo o i costi relativi alle commissioni che sono strettamente collegate all’utilizzo del wallet. Ovviamente si tratta di importi variabili che dipendono dal tipo di portamonete elettronica che viene scelto.

Perciò prima di scegliere il wallet da acquistare è bene raccogliere tutte le informazioni che riguardano gli oneri da sostenere, in questo modo si evitano spiacevoli sorprese.

Il Gatheub: il numero uno dei wallet per Ripple

Se stai cercando un portamonete elettronico online che ti aiuti a gestire i tuoi Ripple, Gatehub è un servizio offerto dalla società londinese Gateways ed è considerato il numero uno tra i wallet per Ripple.
Ciò che ha reso questo software tra i migliori in circolazione per questa specifica cripto valuta è legato alla sicurezza che esso riesce a garantire.

In pratica, il Gatehub utilizza le migliori pratiche di sicurezza per combattere gli hacker e i loro attacchi informatici, evitando così che si verifichino furti d’identità o che qualcuno prelevi i tuoi fondi.
Come se non bastasse, sempre con lo scopo di tutelare i loro clienti, la società Gateways ha pensato a dei servizi assicurativi che offrono un’ulteriore garanzia agli utenti.

Per rendere così sicuro il software, la società ha stretto delle importanti collaborazioni con i fornitori di KYC e AML, si tratta di potentissimi strumenti informatici che permettono di identificare, in tempi piuttosto rapidi, le transazioni sospette.

Cryptonator: un wallet sicuro non solo per Ripple

Un altro importante esempio di portamonete elettronico online ci è offerto fa Cryptonator, ossia un wallet che offre supporto nelle gestione delle più importanti cripto valute. Perciò chi acquista questo software sa di avere a disposizione un programma che non è stato pensato solo per Ripple, me che permette di amministrare anche le altre valute come ad esempio i Bitcoin.

Cryptonator è comunque caratterizzato da una grafica che permette al sistema di essere molto intuitivo e semplice da utilizzare. Dopo aver creato l’account, l’utente può gestire tutte le sue valute digitali, inviando e ricevendo, in totale sicurezza, i Bitcoin, i Ripple, i Dash, i Litecoin e molte altre ancora.

Il wallet Cryptonator consente di eseguire rapidamente un cambio valuta e di effettuare in modo istantaneo gli scambi tra diverse valute (es. Bicoin – Ripple e viceversa). Questa procedura è caratterizzata dall’assenza commissioni e da costi molto interessanti.

Anche per questo wallet la parola d’ordine è sicurezza. In effetti, si può parlare di un livello di solidità paragonabili a quello degli istituti bancari, con una connessione SSL crittografata su HTTPS.

Toastwallet: un portamonete elettronico a costo zero

Un altro wallet pensato per Ripple che ha riscosso un notevole successo, è Toastwallet un software che permette di gestire, completamente online, le tue cripto valute.

Pur trattandosi di un prodotto open source a costo zero, Toastwallet è un programma molto apprezzato ed utilizzato perché riesce a garantire ottimi livelli di sicurezza ed affidabilità.
In effetti, quella di cui stiamo parlando è un’azienda molto seria e solida che permette di recuperare il proprio wallet attraverso l’immissione di un codice PIN e di una passphrase che vengono stabiliti al momento della registrazione e dell’apertura del wallet.

Nano Ladger S: il metodo più sicuro

Se stai cercando un wallet per Ripple che ti faccia dormire sonni tranquilli e che ti metta al sicuro da frodi o furti, allora quello di cui hai bisogno è Nano Ladger S.
Questo, a differenza dei prodotti di cui ci abbiamo parlato finora, non è un software online ma un dispositivo hardware, che può essere paragonato da una chiavetta USB.

Il meccanismo, per poter funzionare, deve comunque essere collegato ad un pc sul quale deve essere precedentemente installato il software o l’App di riferimento. Per eseguire l’acceso occorre immettere un passphrase crittografata che rende il sistema altamente sicuro ed affidabile.

Trattandosi di un dispositivo hardware i costi per acquistarlo sono piuttosto elevati (poco meno di 100 euro) o comunque superiori a quelli che si potrebbero sostenere comprando un portamonete elettronico online, tuttavia i sistemi come Nano Ladger S sono tra i wallet più sicuri per conservare i Ripple.

Conclusioni sui wallet per Ripple

Dopo questa carrellata di prodotti che sono tra i migliori, in termini di garanzia, per chi vuole conservare i Ripple lontano da frodi e da furti, è bene sottolineare come i wallet online, nonostante l’utilizzo di chiavi crittografate e di sistemi di sicurezza avanzati, sono comunque meno affidabili rispetto agli hardware.

Il motivo è molto semplice: l’hardware può essere attaccato da azioni di hackeraggio solo quando viene collegato ad un dispositivo come un tablet o un computer e quindi, solo quando è realmente online. Quando il wallet fisico è offline, ossia nel cassetto di casa o nella cassaforte, nessuno può hackerarlo e quindi è completamente al sicuro.

In Italia il modo più facile, veloce e sicuro è comprare Ripple su eToro; broker regolamentato da CONSOB appunto in Italia e con milioni di utenti in tutto il mondo. Se vuoi comprare Ripple su eToro —> ISCRIVITI QUI (il tuo capitale è a rischio)

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere news in tempo reale CLICCA QUI

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

l 65% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Leave a Reply